Settembre per il mondo della moda è un mese fondamentale; è il mese delle sfilate, delle presentazioni delle nuove linee, degli eventi e dei personaggi che gravitano intorno al fashion world. Le modelle sono co-protagoniste silenti di tutto ciò, ma alcune diventano, per diversi motivi, protagoniste assolute.

Dal vermont alla nuova campagna Sisley ( passando per una certa palestra di New York )

Nata in una fattoria del Vermont 29 anni, cresce con genitori separati in un corpo che ben presto raggiunge il metro e novanta. Fisico asciutto e lineamenti marcati le causano difficoltà ; fa fatica a riconoscersi donna in un fisico non esattamente femminile, e lotta per aggiudicarsi una libertà di genere al di là del suo aspetto fisico. Non le piace essere raggruppata all’ interno di un genere o dell’ altro; lei è semplicemente sè stessa e le scelte che farà.

Trasferitasi a New York tira a campare, continuando i casting. Veste i panni di uomo per lavorare come vigile del fuoco o come inserviente in una palestra ( in cui dormirà di nascosto, non potendosi permettere una casa).

Una scommessa persa fatta con una amica modella la porta ad un provino , e da lì a pochi mesì inizierà l’ ascesa. I primi a scoprire la sua poliedricità saranno quelli di Calvin Klein ; la ingaggeranno sì, ma per la campagna uomo. Il suo viso è perfetto per indossare i panni maschili, ma a lei non basta. E da lì a poco inizierà a rivestire sia i panni maschili che femminili, iniziando la sua carriera di attivista /modella per la liberazione dei generi.

ESSERE O NON ESSERE QUESTO NON E’ IL SUO PROBLEMA!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here