“Il confronto più difficile che ho dovuto affrontare è stato quello con me stesso..”

P.B.

Il suo straordinario talento e la sua passione per l’arte l’hanno portato ad allontanarsi dalla terra d’origine, rimane però evidente come i colori della sua Puglia influenzino le sue creazioni.
Crescere tra il Tavoliere e il Gargano, due terre molto diverse tra loro,per chi sa cogliere i dettagli e tradurli in Arte diventa un plus incredibile.
Lo studio del restauro e della pittura hanno chiuso il cerchio,regalando moltissimo in termini di comprensione dei materiali.

I suoi copricapo, che rievocano la superba eleganza dei grandi personaggi storici del passato, sono tutti pezzi unici, confezionati a mano, con quei materiali pregiati e finiture preziose che da sempre contraddistinguono la pura artigianalità italiana.

La sua famiglia era molto numerosa e per aiutare in casa andò a lavorare molto presto: prima il pasticcere, a decorare torte per poi passare al restauro.
Nel 2004 si trasferì in Belgio occupandosi di finizione artistica in una delle aziende più importanti in Europa nel campo della stampa 3D.
Dopo quella esperienza ha sentito lìesigenza di rivolgere le sue attenzioni esclusivamente alla pittura e così, rinunciando coraggiosamente “allo stipendio fisso”, iniziò a preparare la sua prima personale, e poi un’altra ancora, con due importanti gallerie di Bruxelles.
Durante un’esposizione incontrò Elvis Pompilio, famoso modista che subito dopo quella mostra, gli chiese aiuto per un progetto ed è stato così che Pasquale si è ritrovato a collaborare con lui per alcuni anni, imparando il mestiere.
Sin da bambino la passione per l’arte ha guidato i suoi passi, in origine era la pittura: appena poteva scappava a dipingere, ma in fondo la moda lo ha sempre affascinato.

IL CAPPELLO…
Il cappello è un accessorio molto importante perché incornicia il nostro volto e quindi lo definisce. In passato lo portavano tutti, dopo anni di declino, ora sta tornando sulle scene e Pasquale ama far rivivere le cose, non è un caso che nel suo passato si sia dedicato anche di restauro.

Le sue creazioni si presentano come delle vere e proprie opere d’arte con un forte richiamo alla cultura del passato:
Il Rinascimento italiano come il cinema degli anni 50 è sempre stato fonte di ispirazione per Pasquale Bonfilio, sia per quanto riguarda la pittura che per i cappelli.

Non realizzo mai due cappelli uguali anche perché confeziono tutto a mano e uso le forme in legno solo quando indispensabile. Modello il feltro il più possibile con il vapore.

P.B.

www.pasqualebonfilio.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here