In molti dicono che i ragazzi di oggi sono tutti uguali, che pensano solo al divertimento e alle cose futili, ma per fortuna non é sempre così.

Prendiamo il caso di Francesco Butteri, giovane imprenditore con tante passioni.

Ha frequentato una scuola di recitazione dove ha rafforzato la sua passione per il cinema: tra i suoi idoli Alain Delon, Paul Newman e Helmut Berger, ma anche Veronica Lake, Judy Garland e Lauren Hutton.

Ama moltissimo il cinema di Luchino Visconti, da “Rocco e i suoi fratelli” a “Gruppo di famiglia in un interno, da “Senso” a “La caduta degli dei”.

Tra i suoi film preferiti “La Piscina” con tre icone quali

Alain Delon, Romy Schneider e Jane Birkin.

Difficile trovare un gusto e una sensibilità tali in un ragazo di soli ventitré anni. Questo non toglie il fatto che possa essere anche un tifoso milanista e dedicarsi al fisico con un personal trainer in quanto una cosa non esclude l’altra: é assolutamente trasversale, non inquadrato in un solo settore, libero da ogni schema e assolutamente battagliero.

Il suo motto é “volere é potere”.

Ha partecipato alla fiction “Non dirlo al tuo capo 2” ,in onda su Rai Uno, con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale dove interpreta il ruolo del postino, ma le sue mire sono altre. Non gli interssa tanto apparire quanto stare dietro le quinte: ha già lavorato nel management, questo é il suo sogno, ma ora agisce nel campo immobiliare.

In pratica, un imprenditore che ha una marcia in più, quella dello spettacolo e della cultura. Una voglia di sapere che viene da dentro, una voglia di imparare che lo rende un ragazzo unico, con umiltà e determinazione.

Una poesia di Auden inserita in ” Gruppo di famiglia in un interno” di Luchino Visconti, recitava: “quando incontri una persona graziosa inseguila e se puoi abracciala”.

Francesco Butteri é tutto questo, le persone si interessano subito a lui grazie anche alla sua avvenenza, come la grande attrice

Cate Blanchett, vincitrice di due premi Oscar, che ha incontrato a una festa recentemente a Milano.

Lavora incessantemente, non si fa problemi per questo in vista di un futuro che ripaghi cotanto impegno. Per lui, inoltre, non esistono due giorni, ovvero ieri e domani. Esiste l’oggi per costruire con caparbietà quello che sarà il suo futuro.

E noi gli auguriamo ogni bene.

Ivan Damiano Rota

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here