Nata in Croazia, Antonija inizia le lezioni di pianoforte presso all’età di sei anni. Da allora il suono del pianoforte è più che amore a prima vista, trasmesso alla bambina tramite le finestre aperte dell’edificio fin dalle passeggiate quotidiane da e per la scuola materna.
All’età di undici anni compone la sua prima canzone, Tamed Courage, successivamente inclusa dopo molti anni nel suo album di debutto,Soul Colours.

La spensierata vita da adolescente di Antonija viene però presto interrotta dalla guerra: ha solo 17 anni quando la città è bombardata per la prima volta.

Una serie di fortunate coincidenze la portano a ricevere una borsa di studio di lavoro presso un’università americana a Vienna per studiare psicologia, il suo secondo interesse.

      

Qui si laurea con il massimo dei voti in tempo record e viene ammessa presso l’Università di Cambridge per continuare con programma di master.
In questo periodo, all’età di 21 anni, sposa l’amore della sua vita conosciuto all’epoca del liceo e che la rende successivamente madre di tre bellissime fanciulle.
Proprio all’università di Cambridge inizia a coltivare seriamente la sua passione musicale, dopo aver scoperto un pianoforte a coda in una delle sale: è lì che si intrufola a suonare nei suoi rari momenti di tempo libero.

Da quel momento compone oltre 70 composizioni.


Una volta laureata con la specializzazione in “Investigation of Human Development”, inizia ad insegnare con successo psicologia presso diverse Università di Vienna.
Per anni lavora come consulente per le risorse umane presso Hewitt Associates e il Center for Creative Leadership, fornendo consulenza in soft skills all’interno di varie organizzazioni.
Nel 2013 firma un contratto con l’etichetta

Autentico Music in Germania

pubblicando, l’anno successivo, il suo primo CD,

Soul Colours, che riceve molte recensioni positive da vari giornali e riviste tedesche.

La critica tedesca ne definisce la musica e l’arte compositiva “bellissima, come un gioiello radioso”, “una risposta femminile a Ludovico Einaudi” e “simile a Erik Satie e al concerto di Colonia di Keith Jarrett”.

L’album arriva al quarto posto nelle classifiche di musica classica di iTunes in Germania, e nel 2015, Antonija firma un contratto con

Warner Chappell, ramo editoriale di Warner Music, per Soul Colours.
Del giugno 2017 è il nuovo album,

  Life Stories, una completa celebrazione della vita in tutte le sue sfaccettature sentimentali. “Sia che tu sia felice o pervaso dalla tristezza – ha commentato Alison Joyce – quando ascolti questa bella collezione di composizioni uniche, sicuramente il tuo cuore sarà colpito nel profondo.

Antonija dimostra una autentica passione nel suo modo di suonare, lasciando che lo spettatore si abbandoni alla magia e si compenetri con la vita.”
Nello stesso anno Antonija si rivolge alla musica pop e collabora con il

dj Roberto Bedross che produce il suo singolo, Ecstasy. Bedross è noto per il suo remix de Una mattina di Ludovico Einaudi per il quale ha ottenuto due milioni e mezzo di visualizzazioni su youtube. Ecstasy, di cui Antonija ha scritto testi e musiche, è cantato da Barbara Kier ed entra nella top 10 della EDM charts in Polonia.

   

Ecstasy è stato inserito anche all’interno dell’album “Life Stories”, in questo caso eseguito come un genere “cross-over” esclusivamente per pianoforte.

Antonija sarà per la prima volta in Italia nel mese di aprile 2018 con un tour che toccherà le città di Roma, Milano, Verona e Torino.

Sito ufficiale: http://antonijapacek.com/
Facebook: Antonija Pacek

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here