Non è mai facile parlare di se stessi, non è mai facile aprirsi, confessare le proprie debolezze, le proprie sconfitte, e forse non è facile neanche raccontare il proprio successo.
Adele Ceraudo, Artivista, per la terza volta sale su un palco, dopo il Ted a Cesena e Leadership Arena a Barcellona, invitata da 360° donna , e fortemente voluta da Isa Amadi, organizzatrice insieme a il Project manager Fabio Carini della manifestazione “Solowomen Run”, giunta alla quinta edizione svoltasi a Cagliari domenica 10 Marzo 2019 e che è riuscita a richiamare oltre 13000 donne della quale l’Artista è stata Madrina.

La testimonianza di Adele Ceraudo è toccante, in sala il silenzio accompagna ogni singola frase letta, interpretata, raccontata …e ancora una volta

…. il veleno viene trasformato in medicina …

Ancora una volta parla una donna che ha rischiato di perdere la scommessa più importante, quella con la vita, e che grazie all’Arte è rinata….

…..nessuna sconfitta potrà mai sostituire l’Amore per se stessi…..

 

Stralci del discorso di Adele Ceraudo…

……OGNUNO DI NOI PORTA CON SE UNA STORIA DA RACCONTARE, E CE L’HO ANCH’IO, ED OGGI, E’ PER VOI: C’ERA UNA VOLTA UNA BAMBINA DI CIRCA 6,7 ANNI…..

…SEI STATA UNA BRAVA BAMBINA TESORO, NON RACCONTARLO MAI A NESSUNO, QUESTO SARA’ IL NOSTRO SEGRETO…

…..MIA MAMMA MI RACCONTA CHE DISEGNAVO ANCOR PRIMA DI IMPARARE A SCRIVERE, IO DISEGNAVO SEMPRE E OVUNQUE…..

….PER 30 ANNI SONO STATA CONVINTA DI ESSERE SEMPLICEMENTE UNA PERSONA STRANA E INFELICE, NON ADATTA A QUESTO MONDO, SENTENDO DI ESSERE TALMENTE INADEGUATA E SOFFERENTE, DA DESIDERARE TALVOLTA, DI NON ESSERE PIU’…

…..BEN PRESTO HO SCOPERTO CHE, CERCARE DI RISOLVERE UN PROBLEMA, CON LA DROGA E CON L’ALCOL, NON FACEVA ALTRO CHE AUMENTARE IN MANIERA QUASI IRRIMEDIABILE, QUEL PROBLEMA E CHE, ALL’INFELICITA’ E AL CONTINUO SENSO DI DISAGIO DEL VIVERE, SI AGGIUNGEVA IL PROBLEMA DELLA DIPENDENZA…..

…..NEL CORSO DEGLI ANNI, FORTE DELLA MIA GRANDE VITTORIA ED, INOLTRE, DELLA MIA ABILITA’, DEL MIO DONO, DIVENUTO ORAMAI IL MIO MESTIERE, CON RINUNCE E SACRIFICI, FORTE DEL FATTO CHE DA DONNA STRANA E TORMENTATA, AVEVO RAGGIUNTO CON IMMENSA FATICA LO STATUS DI ARTISTA, RICEVENDO ENCOMI, INVITI, INTERVISTE, RAGGIUNGENDO SUCCESSI A LIVELLO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE, ESPONENDO NEI MUSEI ED IN PRESTIGIOSE SEDI ISTITUZIONALI…..

…..HO STUDIATO E MESSO IN PRATICA, ESERCITANDOMI OGNI ISTANTE DI OGNI GIORNO, A STARE DI FRONTE AL GIOCO DELLA VITA! HO RIMOSSO I TRAUMI DELPASSATO, HO RITROVATO IL REALE CONTATTO E LA PROFONDA COMUNICAZIONE, CON ME STESSA E CON GLI ALTRI, IMPARANDO A CONOSCERMI ANCHE ATTRTAVERSO GLI ALTRI…..

……SI PUO’ SBAGLIARE, SI PUO’ RICADERE, NON IMPORTA QUANTO, L’IMPORTANTE E’ COME REAGIRE, L’IMPORTANTE E’ RIALZARSI E COMBATTERE, ED E’ GIA’ VITTORIA! SOLO COSI’ SI PUO’ DIVENTARE GRANDI ESSERI UMANI……