Solitamente una donna è attratta dall’intimo quando esso è in grado di svelare la parte piu’sensuale di sé ed è questa la dote che rivela prepotentemente la lingerie di

Eva Khash.
Giovane designer di origine italo-russa, da poco introdotta nel mondo della moda attraverso una sua linea di lingerie, la cui caratteristica è la preziosità e l’applicazione del concetto di taylor-made che veste ad hoc qualsiasi tipologia di donna.
L’impatto è prorompente, audace con una forte impronta luxury e sottili richiami allo stile bondage.
La fastosità emerge chiaramente dall’uso del pizzo, elegantemente ricamato e rifinito dai dettagli luminosi, qualy swarosky in oro e applicazioni floreali in pietre.
Il carattere bondage è sottolineato dall’uso preponderante di lacci e incroci che adornano con erotica audacia il corpo femminile, ma sempre con garbo data la leggerezza delle stringhe.

Elemento principe della collezione è la bralette, un nuovo concept di reggiseno che, abbandonando l’eccessivamente costruito e asettico, rivaluta esaltandole le forme naturali delle donne, oltre ad essere estremamente versatile in quanto indossabile anche come top.

Gli intrecci sono ben evidenti anche nella parte posteriore, creata ad arte per impreziosire e adornare la schiena femminile.

Una collezione, quella di Eva Khash, che si rivolge, a suo dire, ad una “donna moderna”, una donna che definirei disinvolta nei suoi panni di sensuale ammaliatrice.
Un caldo e audace gioco di sensi quello risvegliato dalla sua lingerie, dove l’eros si sposa con il raffinato per lasciar esprimere ogni donna nella sua intima voluttuosità.

 evakhashlingerie

Una collezione, quella di Eva Khash, che si rivolge, a suo dire, ad una “donna moderna”, una donna che definirei disinvolta nei suoi panni di sensuale ammaliatrice.
Un caldo e audace gioco di sensi quello risvegliato dalla sua lingerie, dove l’eros si sposa con il raffinato per lasciar esprimere ogni donna nella sua intima voluttuosità.

 evakhashlingerie

Scritto da

Claudia Grascia