A Milano, dove si dice ci sia ormai tutto, anche quello che deve ancora arrivare, mancava un grande evento di blues.

Uno di quelli che riunisse grandi personaggi, tutti insieme. Ma ora la lacuna è stata colmata, con una due giorni che si annuncia di altissimo valore, imperdibile per appassionati e non!

Ne avevo già parlato in un precedenza e ho voluto andare a scoprire come nasce e chi c’è dietro alle Milano Blues Sessions.

Mi aspettavo consolidate esperienze organizzative, supporto di amministrazioni e sponsor, invece mi trovo piacevolmente di fronte ad una curiosa e lodevole iniziativa totalmente privata. Ecco la storia!

Marco Capurso da giovane ebbe modo di assistere ad un concerto al Vigorelli di Milano di

Muddy Waters, il padre del blues di Chicago, a lui sconosciuto fino ad allora.

Folgorato da quella musica trasmise quel suo amore al figlio Andrea.

Marco per tutta la vita ha avuto un sogno, quello di portare un festival del blues a Milano.

Oggi, padre e figlio realizzeranno insieme quel sogno. Sono loro l’anima di The Blues Place, la neonata società che organizza nelle serate del 3 e 4 maggio Milano Blues Sessions.

“Sul palco del Teatro San Babila porteremo nomi di fama internazionale come Giles Robson, Billy Branch, Egidio “Juke” Ingala e dai suoi Jacknives.

Ma anche importanti esponenti del blues italiano, ben noti all’estero come Francesco Piu. Una nota a parte merita il mitico Fabio Treves, che nel 2019 celebra i 45 anni di carriera” spiega con soddisfazione e molta emozione Andrea Capurso. Ventiquattro anni, un volto da bravo ragazzo, gli occhi che brillano per il fuoco di una passione profonda per il blues.

“Non è stato semplice per noi sconosciuti contattare questi personaggi. Ma nemmeno tanto difficile poi, perché nel mondo del blues nessuno si atteggia a primadonna. E’ una grande famiglia che accoglie” continua Andrea. Infatti lui, che con le armoniche in tasca era andato a un concerto per contattare Giles Robson, inaspettatamente si è trovato a suonare sul palco con lui.

E proprio l’armonica sarà il filo conduttore delle due serate delle Milano Blues Sessions.

“Si, una novità per un festival, che darà modo di scoprire i tanti volti e le tante anime del blues” sottolinea Andrea più da appassionato che da direttore artistico.

E c’è da giurarci che gli appassionati potranno assistere a due serate di grande spettacolo e, dal 5 maggio, le blue note entreranno nello spirito e nelle corde di tanti nuovi appassionati, facendoli vibrare con nuove emozioni.

Free Magazine e Post Garage Web Radio sono Media Partner ufficiali di Milano Blues Sessions e vi terranno informati sull’evento con aggiornamenti e curiosità

Scirtto da

Steve Fortunato

Milano Blues Sessions

 

3-4 maggio 2019

Organizzazione: The Blues Place Srls

Biglietti: Biglietto unico € 21

Abbonamento 2 serate 32€

Biglietteria: telefono 02798010

e-mail info@teatrosanbabilamilano.it

Teatro San Babila

Corso Venezia 2/a – 20121 Milano