Fidia è una cantante milanese di 22 anni, ma nelle sue vene, oltre alla musica, scorre sangue pugliese.

Ha iniziato a prendere lezioni di canto all’età di 14 anni, ma ci racconta che in realtà la sua passione per la musica è sempre esistita fin dalla nascita: da piccola, infatti, si improvvisava nel corridoio di casa con delle vere e proprie esibizioni.
Pian piano questa passione è diventata sempre più forte, tanto da concretizzarsi con la sua prima apparizione televisiva nel programma di Raffaella Carrà “Forte Forte Forte” su Rai 1.

Un anno più tardi viene notata dal produttore

Pio Del Duca, con cui firma il suo primo contratto discografico.
E dopo un primo brano pop dance in inglese, Fidia cambia rotta e decide sia di uscire con un singolo in italiano per avvicinarsi di più al suo pubblico, e di trattare una tematica purtroppo molto attuale: il femminicidio.

Questo brano, intitolato “Perfida poesia”, è stato scritto dal Maestro Vince Tempera e da Daiano (nonché autore di Sei Bellissima), ed è distribuito  dalla Universal.

 

LA MUSICA

Credo che la musica, oltre che essere una forma di puro intrattenimento, a volte debba anche caricarsi sulle spalle un po’ di impegno sociale, proprio perché ha un potenziale immenso nel trasmettere, in questo caso alle donne, la forza di lottare, di non arrendersi, di comprendere il proprio valore.
La musica trasmette tra le note cose che a volte mille discorsi non riescono a dire.

   

Sono infatti contentissima di poter collaborare con varie associazioni di denuncia contro la violenza sulle donne, come per esempio “Divieto di Femminicidio” che ha scelto il mio brano come testimonial.

Spero di poter raggiungere più persone possibili con questo messaggio.”

IL VIDEO

È un video apparentemente semplice: pochi cambi di vestiti, poche ambientazioni, ma moltissimi primi piani.

Abbiamo volutamente puntato su due cose: l’essenzialità e l’espressività.

L’ESSENZIALITA’

perché ci sembrava una tematica delicata da affrontare; piuttosto che caricare anche a livello visivo il messaggio già molto diretto, abbiamo ritenuto più intelligente alleggerire il discorso attraverso pochi riferimenti simbolici, ma efficaci.

L’ESPRESSIVITA’

perché abbiamo voluto trasmettere verità e spontaneità a tutte le persone che vedranno questo video. Non c’è nulla di costruito a tavolino, bensì solo tanta creatività artistica, genuinità e voglia di aiutare.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here