Quando incontri Umberto, bastano pochi secondi per capire che hai di fronte una persona speciale, conosciuto al secondo raduno

 

dandydays – maestri d’eleganza per le vie del centro ad Arezzo, la sua solarità, il suo sorriso, e quel suo look indimenticabile uniti da una forte stretta di mano, ti trasmettono da subito un senso di fiducia non comune.

La sua carriera racconta di un Uomo che ha dedicato la vita all’Arma, nel 2009, diventa Cavaliere della Repubblica per meriti speciali di servizio , tutto sembra perfetto, fino a quando per problemi di salute nel 2017 dopo 34 anni di servizio, il sottoufficiale dei carabinieri Umberto Uliva decide di congedarsi.
Sempre impeccabile in divisa, per staccare anche mentalmente dal mondo che lo ha visto protagonista per anni decide di farsi crescere barba e capelli, e senza prevviso qualcosa accade.

Il suo aspetto cambia, lo sguardo rimane lo stesso, fiero e onesto, ma la cornice non è più la stessa, folta chioma argentata e lunga barba diventano il suo segno distintivo, rassicurante, affascinante, e maledettamente fotogenico .

Fu un barbiere ha proporgli di posare per primo per alcuni scatti per la brochure di’Hipsteria’ , che subito vennero inseriti nel libro’Che barba’.

Da qui ha inizio la sua seconda vita, Brand di accessori, di abbigliamento da subito lo hanno cercato come testimonial e il suo volto ha iniziato a girare sui social in modo esponenziale.

Umberto Uliva non smette però di esserci per chi ha bisogno,volontario della Croce rossa è stato anche a L’Aquila per gli aiuti dopo il terremoto.
È il suo modo per continuare ad aiutare gli altri, anche con la barba e i capelli lunghi.

Qualcosa è cambiato anche nella moda maschile, stereotipi di giovani fisicati, hanno lasciato sempre più spazio alla maturità di un Uomo, rassicurante, sicuro di se e felice di vivere i propri anni con stile e consapevolezza di se stesso, che ha ancora molto da chiedere alla vita.

Instagram 

Umberto Uliva ospite da Magalli racconta la sua Storia

Giusto un Anno fa, Raccontavo la mia Storia ai "Fatti Vostri".

Gepostet von Umberto Uliva am Dienstag, 16. April 2019