La moda è sempre stata l’essenza della mia cultura, nel modo di vivere, di pensare e di essere legata a un’epoca. E’ stata proprio lei a bussare alla porta della mia giovinezza, a 14 anni mentre studiavo come designer.
La proprietaria di un’agenzia di Moda Milanese, mi notò e mi propose di intraprendere la carriera di fotomodella e indossatrice per i suoi clienti, come Coppola, Ghiola, Rolando, L’Oreal, Wella, Dior…

      
Iniziai a osservare i lavori dietro alle quinte, di un set fotografico, di una passerella, fin da subito rimasi colpita dai capolavori degli hair Stylist dei makeup artists nella valorizzazione dell’aspetto femminile, esaltata dal colore delle polveri illuminanti, dai gloss sulle labbra, dall’aderenza dei tessuti di seta che scivolavano sulle nostre forme , dalle luci e dalle colonne sonore, che dirigevano i nostri passi davanti a al pubblico presente alle sfilate divise inizialmente tra Firenze, Roma e Milano.
Affascinata dal talento artistico di tutti questi professionisti, iniziai ad approfondire la passione per questa cultura della moda, dei costumi, dalla nascita di ogni dettaglio sartoriale dai primi anni ’30 fino ai tempi attuali.
Iniziai ad arricchire le mie conoscenze , attraverso il trucco e le acconciature, con continue domande agli stilisti, mentre mi truccavano e vestivano.

     
Alla maggiore età decisi di conoscere la moda sotto un’altra prospettiva, in soli 8 mesi passai da responsabile vendite a direttrice di una rinomata boutique Milanese, Boutique che è stata la mia scuola dove ho unito il senso stilistico dal visual merchandiser al marketing aziendale e alla gestione totale del punto vendita. Così passai da sfilare in passerella ad essere tra le invitate dei vari brand d’alta moda e prêt-à-porter.

L’eleganza deve essere la giusta combinazione di distinzione,
Naturalezza,cura e semplicità.
Fuori da questo credetemi, non c’è eleganza solo pretesa

Christian Dior

Utilizzai gli studi di design, creando abiti, che sono stati poi diffusi e rivisitati da Roberto Cavalli e da Prada.
La visione del mondo della moda con il passare del tempo è in me mutato , decisi di entrare nel mondo delle consulenze stilistiche e di immagine indirizzate verso quelle donne che volevano valorizzare e scoprire la loro vera natura e seduzione femminile.

      
Per accrescere e migliorare il mio modus operandi ho partecipato a molteplici seminari sulla comunicazione dell’immagine, dall’aspetto estetico al marketing del linguaggio del corpo, con molti riferimenti motivazionali e psicologici, che mi hanno portato a presentare nel 2017 alla presenza della maison Paciotti e Missoni un progetto nuovo interamente “made in Italy” mirato al benessere psicofisico femminile .
Per molti la moda è una visione effimera e superficiale, per me invece è una filosofia di bellezza interiore trasmessa attraverso l’alta sartoria Italiana e il portamento.  https://www.facebook.com/Manuela-Cacace-personal-stylist-1804046009867917/

Tra le varie iniziative prestate attenzione ad un progetto nel cassetto che nel 2018 diventerà realtà in collaborazione con l’Artigiano delle Buone Maniere “Luciano De Curtis”, la sua Rubrica fissa su Free-Magazine “IN & Out”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here