CIRO PAVONE nasce in provincia di Napoli il 3 novembre 1989.
A ventiquattro anni – dopo svariate esperienze lavorative – realizza che forse è arrivato il momento di cambiare il ritmo della propria vita: fonda un brand a sua immagine e si lancia nell’avventuroso mondo delle scarpe, la sua passione da sempre, per condurre “una battaglia contro il sistema tradizionale delle vendite”.

Ciro parte con le idee chiare e si prefissa subito un obiettivo (molto democratico): “dare a tutti la possibilità di indossare scarpe su misura fatte a mano in Italia”. A costi, ovviamente, accessibili o “di gran lunga inferiori ai prezzi standard del mercato calzaturiero”.
Non è facile. Ma il sogno di produrre ‘scarpe a km 0’ (“dalle mani dei maestri artigiani ai piedi dei nostri amici-clienti”) si concretizza piano piano, attraverso scelte nette e spesso in contrasto con l’andazzo generale: risalendo fino alla fonte del sistema produttivo, abbattendo i costi della cosiddetta ‘struttura solida’, eliminando qualsiasi tipo di intermediazione e sfruttando le potenzialità dei nuovi canali pubblicitari sul web e sui social.


La crescita di questi anni è notevole ma non muta il princìpio originario del progetto: Ciro tiene calmierati i prezzi, addirittura li abbassa, nonostante aumenti a vista d’occhio la qualità del prodotto.
“Voglio fare una rivoluzione”, dice.

Ho dall’inizio creduto nell’idea rivoluzionaria di dare a tutti la possibilità di poter indossare scarpe su misura, fatte a mano in Italia da sapienti maestri artigiani.
COME?! In 4 ‘semplici’ mosse: risalendo all’origine della catena produttiva, abbattendo i costi pesanti dei sistemi tradizionali di vendita, eliminando la ‘figura lievitatrice’ dell’intermediario e sancendo il principio del GIUSTO PROFITTO.

Ciro Pavone

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here