Scarpe ce ne sono tante ma LE SCARPE, quelle che hanno un qualcosa di unico, quelle che quando le indossi non cammini ma voli…quelle sono per me…le CHRISTIAN LOUBOUTIN!!

Ricordo che la prima volta che le vidi indossate capii subito che non si trattava di scarpe ” normali”; la loro linea, il tacco, la suola rigorosamente rossa emanavano una seduzione che andava al di la’ dei piedi di chi le indossava…

Da allora sono passati diversi anni, ma la mia ammirazione e’ rimasta…oggi vi voglio parlare di questo stilista geniale e delle sue creazioni!

Anni fa, in un intervista, Louboutin disse che l’ ispirazione a disegnare scarpe glie l’ aveva data un cartello di divieto in un museo; questo serviva alle donne per informarle di non indossare i tacchi a spillo perche ‘ avrebbero rovinato il pavimento, ma sopratutto servi’ a lui per comprendere che quell’ immagine l’ aveva ispirato …di li’ a poco inizio’ a disegnare prototipi, realizzando i primi lavori a soli 16 anni.

Divento’ freelance per Chanel, Yves Saint Laurent e Roger Vivier e nel 1992 apri’ la sua  prima boutique a Parigi.

Chi si chiede come mai le sue crezioni siano diventate veri “must have” per gli amanti del burlesque, del bondage e quant’ altro, dovrebbe vedere la mostra fotografica a lui dedicata!Un icona del mondo hard ( e non solo)!

Insieme al fotografo David  Lynch crea il progetto “fetish”, che comprende una collezione fotografica erotica esposta alla Galleria  Pierre Passebon.

Le stelle non stanno a guardare…

Un ruolo importante nella sua ascesa lo hanno avuto le celebrities, che l’ hanno scoperto ed amato in pochissimo tempo…

J.Lo gli ha dedicato una canzone, “Louboutin”, e lui stesso ha dedicato un modello importante alla sua amica Blake Lively, chiamandolo appunto ” Blake”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here