Tradizione e innovazione, nelle terre piene di storia e cultura come Pompei, Napoli e la Sardegna, si fondono nelle creazioni di Essere Style. Tale Brand è rappresentante della qualità italiana, fondato da Elvira del Monaco. Amante delle pavimentazioni antiche, dei mosaici e della texture delle carte tradizionali napoletane, Elvira sperimenta forme, colori e combinazioni inizialmente in forma puramente ricreativa. Col tempo prende sempre più piede l’idea di realizzare qualcosa di concreto con quella spinta creativa che caratterizza le giornate di Elvira, così arriva a concepire le sue grafiche come stampa per i foulard.

Ho scelto i foulard per la loro leggerezza e la seta come materiale simbolo del lusso che volevo donare alla mia linea”.

Insieme a Sara Pitzoi, esperta di immagine aziendale, e Fabio Columbano, imprenditore nel campo della formazione, Elvira ha l’aiuto per fondare Essere Style. Troviamo uno stile pop-chic molto anni ’60 che dona alla figura femminile una sofisticata bellezza alla Audrey Hepburn.
La sofisticata lavorazione della seta MadeinItaly conferisce al tessuto una consistenza invidiabile, morbida e sottile che permette di esaltare al massimo i colori accesi delle grafiche. La lucentezza di tale cloth illumina il viso di chi la indossa, proponendo un’immagine fresca e giovanile seppur classica ed èlite. Ogni foulard è handmade, e curato nei minimi dettagli dal team.
Essere Style non rappresenta solo un sogno come molti brand, ma è l’immagine di donna che Elvira propaga tramite le sue collezioni. Si possono individuare cinque categorie in cui si può suddividere la collezione SS19 di Essere Style.
Incontro, foulard in twill di seta con orlo fatto a mano, permette di indossare pavimentazioni delle Domus Pompeiane rivisistate in chiave pop, dal carattere geometrico tessile Sardo. In tale collana troviamo una gamma cromatica intensa che va dall’azzurro fino al viola e nero.
La Ruota del Pavone trae ispirazione dall’asso di Bastoni delle carte da gioco napoletane dove le tinte padrone sono il verde e l’oro.
Passeggiata a Pompei vede protagonista la stella in stile sardo con tonalità di grigi e azzurri che contrastando valorizzano la forma geometrica. Linee pulite, spesse e nere delineano il tutto. Ripreso è anche il pavimento del salone della casa di Trittolemo a Pompei delineato da uno stile di mosaico che valorizza il gioco di tridimensionalità.
Ballu tundu ispirato ai disegni classici della tradizione sarda tessile.
Su ali d’aquila con l’asso di denari che fa da disegno principale, la texture è composta da un’aquila a due teste, è la conclusione che porta alla riflessione del volo, del sogno, della forza di uno degli animali più determinati in natura.

femmina,donna e infine aquila è questa la trasformazione che il mio sogno ha fatto e che ora è divenuto realtà”.

https://www.esserestyle.com/