Mario Valentino, marchio leader nel settore della pelletteria.

La sua storia risale agli inizi del ‘900 grazie al

padre Vincenzo, famoso per il suo laboratorio di calzature con marchio “Valentino”.

Una firma di eleganza e talento ripreso dal figlio Mario che, giovanissimo, realizza il suo sogno imprenditoriale: un laboratorio nel quale creare modelli inediti e avanguardisti.

Le décolleté color rosa, gli altissimi tacchi a spillo, le scarpe con intarsi e impunture a contrasto.

Dai vari pezzi unici nasce il mitico sandalo piatto, ornato da un fiore di corallo, trattenuto da due fili di perle: questo iconico sandalo è tutt’ora esposto al museo della calzatura Bally di Schoenenwerd (Svizzera),

accanto alle calzature che la Regina Elisabetta indossò il giorno delle nozze.

Negli anni ‘70 nascono collaborazioni con Karl Lagerfeld, Giorgio Armani, Gianni Versace e Claude Montanà.

 

Jaqueline Kennedy Onassis, Farah Diba, Consuelo Crespi, Maria Callas, Liz Taylor, catherine deneuve...

 

sono solo alcune delle clienti più note del brand.

Negli anni ’80 la Mario Valentino fattura in tutto il mondo.

Sotto la direzione del figlio Enzo, continua la tradizione di famiglia, che non rinuncia alla sua immagine elitaria.

Scritto in collaborazione con

For you comunication