La Mostra
L’attività creativa dell’artista come naturale prolungamento della sua fase infantile.

Gioco d’artista che, seppur sublimato e caricato di contenuti e valori profondi, è pervaso da un apparente leggerezza e profondamente ispirato al divertissement del suo autore.

Gioco d’artista che ingaggia e seduce il visitatore e lo tenta, invitandolo a liberarsi delle briglie della mente per seguire sentieri emozionali che lo guidano verso introspezione ed inconscio.

Questo è l’idea alla base di questa collettiva che riunisce attorno a questo fil Rouge le opere di 11 artisti italiani, molto diversi tra loro per tecnica, stile e poetica, con opere che toccano le nostre corde emotive per riportarci indietro a ricordi sopiti, a memorie di età pre-adulta, indicandoci un percorso intimo volto ad assaporare il nostro universo emozionale.

Dall’esplicito richiamo al mondo del gioco con le micro-macchine di Alessandra Spaggiari, i balocchi volanti dell’istallazione di Davide Tinelli, fino alle plastiche suggestioni del mondo di Barbie di Dario Murri.

Dalla libertà espressiva, senza forma e senza segno, di Sal Festa agli emozionanti inchiostri di Monomax ai leggiadri sogni astratti di Eugenio Galli.

Dai giochi di bianco e nero di Francesco Siclari e della sua allieva Antonella Cerabona alle sculture oniriche di Vinicio Verzieri.

Dai sorprendenti manoscritti miniati di Marzio Foresti alle fiabe scultoree di Dana.

Gli artisti selezionati ognuno con il suo stile e la sua poetica, offrono esempio e personale interpretazione di come l’arte possa essere testimonianza e, nello stesso tempo, magia e seduzione, fascino e sensualità tessuti sulla trama di un “gioco d’Artista” solo apparentemente “semplice”.

L’esposizione vuole anche mostrare uno degli infiniti aspetti che la pratica artistica può assumere: dalla ricerca colta alla realizzazione, dal progetto alla forma e alle sperimentazioni tecniche. Confermando l’affermazione di Robert Greene secondo il quale la creatività altro non è che la combinazione di disciplina e spirito infantile.
Una rassegna d’Arte Contemporanea anche ludico-sensoriale, che diverte e coinvolge il fruitore in una riflessione che va al di là della sensazione immediata, arrivando dai percettori sensoriali alla sua memoria e che solo per questo riesce nell’obiettivo di arricchimento delle sue facoltà intellettive e sentimentali.

Gli Artisti:
Antonella Cerabona – Dana – Sal Festa – Marzio Foresti – Eugenio Galli – Monomax – Dario Murri – Francesco Siclari – Alessandra Spaggiari -Davide Tinelli – Vinicio Verzieri

ARCADIA ART GALLERY
Mail info@arcadiartgallery.com
Tel. 02.837 5787
Press 340 7255072
Ripa di Porta Ticinese,61 – Milano
www.arcadiartgallery.com