Titolo: Il simbolo
Autore: Damiano Leone
Genere: Romanzo storico
Casa Editrice: Gabriele Capelli Editore
Pagine: 616
Codice ISBN: 978-88-97308-44-7

A cura di Antonella Quaglia

Una volta lette le ultime righe del romanzo storico Il simbolo, ci si domanda come abbia fatto Damiano Leone a concepire un’opera tanto profonda e articolata, a ipotizzare scenari di un passato antico che agli occhi del lettore risultano credibili, e a delineare dei personaggi talmente palpitanti di vita da far pensare che possano essere realmente esistiti. Il romanzo è un viaggio simbolico e concreto nella vita di Ben Hamir, un uomo testimone di eventi che hanno cambiato il corso della Storia. Nel suo viaggiare senza sosta conosciamo le terre di Roma e Gerusalemme del primo secolo dopo Cristo, percorse da conflitti e intrighi a opera di uomini potenti e ambiziosi, di cui Ben Hamir sarà involontario testimone e a volte refrattario alleato.

Lo scrittore dipinge un quadro storico, politico e filosofico di un secolo intriso di sangue e miserie ma anche segnato da figure illuminate, forti nel loro pensiero, determinate nelle loro azioni.

Lo stesso Ben Hamir, benché uomo all’apparenza comune, da figlio di una prostituta si troverà ad essere depositario di segreti inconfessabili, e a stravolgere la Storia con un gesto considerato erroneamente senza conseguenze.

La storia di Ben Hamir conosce parabole discendenti e momenti altissimi, mostra tutta la sofferenza e tutta la meraviglia di un’anima tormentata e vagabonda, e contrappone alla magnificenza e al lusso degli ambienti imperiali la saggezza e la ricerca della verità di un uomo che non si accontenta mai di ciò che vede, sente o percepisce.

Nell’ultima parte della sua vita Ben Hamir ricercherà infatti la solitudine, e abbandonerà ricchezze e amanti in favore di una meditazione sulla sua esistenza e sulla comprensione degli esseri umani.

Un protagonista tanto complesso non può non essere circondato da personaggi altrettanto intensi: ognuno di loro porta nella narrazione la propria personale visione del mondo, e mostra i lati più luminosi e quelli più oscuri dell’animo umano.

Nelle complicate o intime relazioni che questi personaggi intrattengono con Ben Hamir si mettono in scena i momenti più alti della narrazione, in cui è possibile ammirare uno scorcio di un’epoca lontana e a volte dai risvolti indecifrabili, e si costruiscono dialoghi talmente brillanti da sostenere da soli l’intera trama.

Il simbolo è un romanzo che eccelle nell’esporre le diverse prospettive da cui osservare la Storia e le storie degli uomini, e che sorprende nella sua rappresentazione di un’umanità varia e in conflitto con sé stessa, alle prese con il tormento di appartenere a qualcosa di più grande, che dia senso a una vita spesso incomprensibile.

https://www.facebook.com/damiano.leone.7
www.gabrielecapellieditore.com
https://gabrielecapellieditore.com/2017/03/09/damiano-leone-il-simbolo/
https://www.facebook.com/gabrielecapellieditore/
https://www.facebook.com/ilsimboloromanzo/?modal=admin_todo_tour
https://gabrielecapellieditore.com/shop/

In collaborazione con

Il Taccuino – Ufficio Stampa per Scrittori ed Editori