Home Blog Page 2

BehindTheScenes let’s talk about Essere Style

0

Tradizione e innovazione, nelle terre piene di storia e cultura come Pompei, Napoli e la Sardegna, si fondono nelle creazioni di Essere Style. Tale Brand è rappresentante della qualità italiana, fondato da Elvira del Monaco. Amante delle pavimentazioni antiche, dei mosaici e della texture delle carte tradizionali napoletane, Elvira sperimenta forme, colori e combinazioni inizialmente in forma puramente ricreativa. Col tempo prende sempre più piede l’idea di realizzare qualcosa di concreto con quella spinta creativa che caratterizza le giornate di Elvira, così arriva a concepire le sue grafiche come stampa per i foulard.

Ho scelto i foulard per la loro leggerezza e la seta come materiale simbolo del lusso che volevo donare alla mia linea”.

Insieme a Sara Pitzoi, esperta di immagine aziendale, e Fabio Columbano, imprenditore nel campo della formazione, Elvira ha l’aiuto per fondare Essere Style. Troviamo uno stile pop-chic molto anni ’60 che dona alla figura femminile una sofisticata bellezza alla Audrey Hepburn.
La sofisticata lavorazione della seta MadeinItaly conferisce al tessuto una consistenza invidiabile, morbida e sottile che permette di esaltare al massimo i colori accesi delle grafiche. La lucentezza di tale cloth illumina il viso di chi la indossa, proponendo un’immagine fresca e giovanile seppur classica ed èlite. Ogni foulard è handmade, e curato nei minimi dettagli dal team.
Essere Style non rappresenta solo un sogno come molti brand, ma è l’immagine di donna che Elvira propaga tramite le sue collezioni. Si possono individuare cinque categorie in cui si può suddividere la collezione SS19 di Essere Style.
Incontro, foulard in twill di seta con orlo fatto a mano, permette di indossare pavimentazioni delle Domus Pompeiane rivisistate in chiave pop, dal carattere geometrico tessile Sardo. In tale collana troviamo una gamma cromatica intensa che va dall’azzurro fino al viola e nero.
La Ruota del Pavone trae ispirazione dall’asso di Bastoni delle carte da gioco napoletane dove le tinte padrone sono il verde e l’oro.
Passeggiata a Pompei vede protagonista la stella in stile sardo con tonalità di grigi e azzurri che contrastando valorizzano la forma geometrica. Linee pulite, spesse e nere delineano il tutto. Ripreso è anche il pavimento del salone della casa di Trittolemo a Pompei delineato da uno stile di mosaico che valorizza il gioco di tridimensionalità.
Ballu tundu ispirato ai disegni classici della tradizione sarda tessile.
Su ali d’aquila con l’asso di denari che fa da disegno principale, la texture è composta da un’aquila a due teste, è la conclusione che porta alla riflessione del volo, del sogno, della forza di uno degli animali più determinati in natura.

femmina,donna e infine aquila è questa la trasformazione che il mio sogno ha fatto e che ora è divenuto realtà”.

https://www.esserestyle.com/

20 Anni di “IMPERO PROGRESSIVO” Barber Shop e Hair Therapy : Alessio & Stefania “Storia di una passione”.

0

Alessio Ginestrini ama definirsi  un barbiere di periferia,che non é mai sceso a compromessi con nessun venditore di “farfalle” ma ha contato sempre sulla gavetta fatta in bottega e che ancora non é finita.
Con orgoglio e emozione racconta di aver iniziato da bambino a spazzare capelli dal pavimento del suo maestro e di aver da sempre coltivato l’idea che un uomo abbia bisogno di un luogo esclusivo, un “Barber shop” dove simpatia e mani esperte possano prendersi cura di lui,interpretando e realizzando ogni suo sogno in materia di barba e capelli.
Aveva 15 anni quando giá lavorava in bottega e nei ritagli di tempo libero tagliava i capelli agli amici sul pianerottolo delle scale di casa sua,un piccolo spazio con finestra al secondo piano(condominiale )
Era allestito con una piccola poltrona girevole,con specchio davanti collegato a un mobiletto antico con tutto il necessario per il servizio.

Dopo il taglio si scendeva nel pianoterra dove c’era il bagno,pronti per fare lo shampoo .
Nell’attesa si poteva leggere giornali o riviste piccanti.
Il primo taglio di capelli veniva offerto il secondo per pochi spiccioli, la cosa importante per Alessio era fare esperienza.
Stefania Severi collaboratrice e moglie,ha intrapreso questo lavoro da ragazzina lavorava in un negozio di parrucchiere ,a soli 16 anni prendeva il treno per Firenze tutte le domeniche e lunedì frequentando l’Accademia Polverini (la più rinomata per quei tempi).
Il percorso é duro,ma la voglia di imparare é tanta ,il risultati non tardano ad arrivare
Approda a Milano dove frequenta l’Accademia Aldo Coppola e diversi saloni meneghini imparando la tecnica unica e inimitabile del Made in Italy.


Torna ad Arezzo e nel 1997 conosce Alessio ad uno Show a Fiuggi ed é subito simpatia e attrazione.

Oggi con uno studio appropriato si è specializzata nelle acconciature dal Rinascimento agli anni ’50 a seguire tutte le epoche.
Fu cosi, che 20 anni fa nacque IMPERO PROGRESSIVO Barber Shop& Hair Therapy
(zona Santa Maria delle Grazie) Arezzo,un salone che profuma di anni 40 dove si adottano tecniche da vecchia scuola riproposte in chiave contemporanea.
In un mondo dove Sempre più parrucchieri adottano sistemi sbrigativi per il taglio capelli (macchinetta elettrica e via) chiunque varchi la soglia del salone “Impero progressivo” ritrova la magia di un tempo: pettine, forbice e rasoio panno caldo…

Alessio e Stefania hanno un obbiettivo comune importante : portare questa cultura in tutto il mondo, creare un “BARBER Thempory” per le occasioni più importanti,offrire un’esperienza di rasatura d’epoca con attrezzatura vintage.
Sono molto richiesti per eventi privati dove si presentano con:

poltrona da barbiere del ’45, una toilette d’epoca da utilizzare per i panni caldi in cotone naturale,una bicicletta da barbiere anni ’40 (quando il servizio si faceva per strada)asciugamani bianchi,grandi morbidi e profumati,per una barba da Re!

Girovagano di cittá in città per far conoscere il loro concept di “BARBER SHOP“, tra le decine di eventi annui ai quali partecipano spiccano due su tutti :
il Pitti uomo Firenze e la fiera antiquaria di Arezzo dove completamente all’aperto in Piazza Grande vicino alla fontana del Vasari ricreano la bottega del tempo che fu,barberizzando passanti e turisti e acconciature retrò ,dedicando l’unico giorno libero di riposo al loro progetto “Una barba per solidarietà “raccogliendo offerte libere e spontanee da devolvere interamente alle famiglie indigenti aretine.

La differenza sta nella semplicità e l’amore per il nostro lavoro che diventa “counselor” depositario di segreti.

Seguiteli ne vale la pena

“Impero Progressivo Barber Shop Hair Theraphy “
Impero Progressivo.
info@imperoprogressivo.com

dal 2017 promotori e ideatori del

dandydays – maestri d’eleganza per le vie del centro, ma questa è un’altra storia che FREE MAGAZINE avrà il piacere di raccontare e supportare come media partner …

Dal 15 al 25 Novemebre Arcadia Gallery presenta : Sigis Vinylism – Rats curata da Giorgio Grasso

0

Arcadia Art Gallery presenta dal 15 al 25 Novembre 2018, con la curatela dello storico e critico d’arte

Giorgio Gregorio Grasso la mostra personale di:

Sigis Vinylism – Rats

 

La mostra.
Topi di fogna, a Milano le chiamano pantegane, dal 15 novembre in mostra sui Navigli. Sigis, Vinylism dai vulcani di Lanzarote, torna nella natia Milano con una mostra dedicata ad uno dei suoi soggetti più celebri: il ratto vinilista (Sigis mouse).
Undici RATS, cromaticamente rivisitati in chiave pop, saranno presentati in anteprima al pubblico milanese di Arcadia Art Gallery il giorno 15 novembre alle ore 18,30.

 

Non lasciatevi trarre in inganno dall’ammiccante iconografia che richiama inevitabilmente l’immagine pop di Mickey mouse di Walt Disney, le pantegane di Sigis celano una simbologia ben più profonda, l’artista da tempo devoto a Ganesha dedica alla sua opera un messaggio di speranza ed un avviso chiaro ai ratti che lo circondano.
La simbologia del topo.
Il topo è il veicolo di Ganesha. Questo animale, seppur piccolo, è in grado di distruggere imponenti strutture e di divorare ingenti quantità di grano: allo stesso modo l’avidità e la lussuria possono rivelarsi distruttive per gli uomini. Secondo un’altra interpretazione il topo, dall’aspetto apparentemente modesto, indica che in qualsiasi corpo, per quanto minuto, dimora l’Atman, la Coscienza. Insegna in questo modo l’umiltà, poiché l’Atman è lo stesso in ogni essere vivente.
Un’ulteriore lettura della simbologia del topo come veicolo di Ganesha è quella secondo la quale esso rappresenta l’ego, la mente ovvero la bramosia ed i desideri che in essa sorgono.

Il fatto che Ganesha lo cavalchi indica che egli domina tali tendenze, poiché è l’incarnazione della discriminazione e dell’intelletto.

Il topo è spesso rappresentato ai piedi di Ganesha, con lo sguardo a lui rivolto e del cibo tra le zampe, in attesa di ricevere ordini, a rappresentare la mente soggiogata, posta sotto controllo.

Inoltre, a ben vedere, il topo e l’elefante hanno una caratteristica in comune: entrambi, l’uno perché molto imponente, l’altro perché particolarmente minuto, sono in grado di superare qualsiasi ostacolo.

“Siamo decisamente felici di questa fantastica personale di Sigis in un momento di grande ritorno del vinile ed ove lui ne è l’espressione artistica per eccellenza – commenta Maria Romanelli CEO di Team Entertainment, Agenzia di Matteo Antonio Vaccari Sigismondi – e ringraziamo Arcadia Art Gallery che ha colto le grandi potenzialità dell’artista”

L’Artista
L’artista Milanese classe 1978, Matteo Antonio Vaccari Sigismondi al secolo SIGIS, inizia giovanissimo una brillante carriera come DJ e più di recente come producer e sound designer.

Ma SIGIS non si ferma all’angusto spazio artistico della performance da DJ ed è così che il suo estro creativo lo porta a piegare la materia della musica al proprio volere, ed il vinile – suo compagno di vita – diviene elemento nelle mani dell’artista: dando vita così – in una notte come altre – alla nuova corrente artistica del VINILISMO.

Da quel primo atto, SIGIS crea, plasma e dona al vinile una nuova vita, generando una profonda metamorfosi della fisicità della musica senzaintaccarne l’integrità, nè tantomeno mortificando la dignità del disco che in realtà cambia solamente forma; SIGIS con l’impeto ed il trasporto dell’artista romantico dello Sturm und Drang imprime le proprie visioni sul vinile dando così forma e contenuto a varie opere e soprattutto alle bocche, oggi elemento iconico della vena POP dell’artista.

Attraverso il VINILISMO l’artista racconta la propria anima, il proprio vissuto e l’assordante protesta silenziosa di SIGIS: artista, musicista, DJ.

Intervista di Free-Magazine 

Venerdi 23 Novembre:TRAME D’INVERNO Percorsi tra cibo e vino liberamente i(n)spirati

0

Gepostet von Mossi 1558 am Montag, 27. August 2018

Anche stando seduti a tavola si può viaggiare tra profumi e aromi provenienti dal territorio o da terre lontane. Lo chef Marco Mazzocco del Ristorante Sasseo li ha raccolti e intrecciati nei piatti di questa cena, e noi della Cantina Mossi 1558 abbiamo scelto tra i nostri migliori vini per esaltarne il fascino.
Inoltre, per questa 2a edizione di Trame d’Inverno, i legami tra cibo e vino saranno amplificati dalle opere di

Dado Schapira, artista milanese che durante la cena ci racconterà il suo percorso artistico e i quadri esposti in sala .

AMUSE BOUCHE
Polpo, Cipolla rossa e Limone
Topinambur e Acciuga
Salmone marinato e Panna acida
CA’ DEL MORINO – Spumante Metodo Classico Brut

ANTIPASTI
Carciofo, Quartirolo, Tuorlo marinato al Panko
RUGGENTE – Colli Piacentini DOC Bonarda secco frizzante 2017
Baccalà mantecato, Porro e Lenticchie Beluga
IMPETUOSO – Gutturnio DOC Classico Superiore 2015

PRIMO
Riso Carnaroli, Pesto d’erbette, Caprino
CONGEDO – Gutturnio DOC Classico Riserva 2013

SECONDO
Filetto di Rombo alla mediterranea, Limone, Capperi
ROSAMATA – Vendemmia Tardiva 2015

DOLCE
Red Velvet, Mascarpone, Cioccolato bianco, Liquirizia
LE SOLANE – Colli Piacentini DOC Vin Santo 2003

Per informazioni e prenotazioni:

0385.278563 – info@sasseo.com

www.sasseo.com   www.mossi1558.com

BehindTheScenes let’s talk about AFOL Moda

0
Lattaruli’s collection 2018

In questo speciale dedicato al Fashion Graduate Italia 2018, vi parlerò dell’istituto di moda Afol di Milano e di due fra i suoi più talentuosi studenti : Maria Aurelia Lattaruli e Cecilia Aliprandi.
L’istituto Afol moda ospita molti docenti di grande competenza nei settori dal fashion design al fashion collezioni, garantendo agli interessati una vasta gamma di corsi sia brevi che annui inerenti non solo alla creazione, ma anche alle competenze di brand & buying e di studio del prodotto.
Al Fashion Graduate italia 2018 situato al BASE di Milano, quest’anno hanno partecipato molti fashion designers madeinitaly competitivi e ricchi di voglia di sperimentarsi e far vedere le nuove propensioni del futuro. In questo contesto ricco di istituti di moda e nuovi talenti, la prima stilista che ha colpito della scuola Afol è stata Lattaruli, giovane promessa pugliese, con la sua collezione “Concrete”.

Data la sua origine meridionale, ha deciso di optare per una gamma cromatica che richiamasse le profondità marine della sua terra, proponendo linee sinuose come le onde e pulite ed essenziali proprio come il mare. Senza fronzoli o eccessi, Maria Aurelia Lattaruli ha optato per materiali quali la pelle, il cuoio e inserti metallici per creare volumi e arricciature che caratterizzassero ogni capo.
Donna fortemente razionale e determinata, Lattaruli ha deciso anche di “rubare” caratteristiche tipiche degli abiti maschili per proporre una figura di donna dalle curve non accentuate, elegante e molto sofisticata, delicata nelle sue vesti.
La seconda stilista che si è fatta notare per i suoi giochi di proporzioni è Cecilia Aliprandi, fashion designer milanese, con la collezione “Danaide”. Ispiratasi alla vita di Camille Claudel e al suo amante e scultore Rodin, Aliprandi ha optato per una

Aliprandi’s collection 2018

linea scultorea che accentua costantemente le differenze materiche delle componenti dei suoi outfit. La femminilità qui viene reinterpretata da forme ridefinite e da trasparenze traslucide che lasciano spazio ad una sensualità mistica e leggera, in contrasto con le cinture a corsetto di pelle che costrongono nel punto vita la donna. Chiaro e limpido è dunque il richiamo simbolico a quello che è stato l’amore fra questi due artisti dell ‘800 francese.
L’istituto Afol moda è riuscito così a proporre ai visitatori due fra le collezioni più belle del Fashion Graduate Italia 2018, che ha visto ospiti anche istituti del calibro del Marangoni con fashion designers anche extra-europei.
Un forte ringraziamento agli organizzatori di queste splendide sfilate, alle sarte che hanno aiutato la realizzazione degli abiti, ai tecnici delle luci e del suono che hanno contribuito a rendere unica tale esperienza per questi freschi talenti made in italy, un in bocca al lupo da Free Magazine.

 

 

 

Contatti AFOL MODA:

via Soderini 24 – 20146 Milano

tel: 02 7740 5201
afolmoda@afolmet.it

https://www.instagram.com/afolmoda/

“Rinascere” grazie al metodo RLC : di Serena Fumaria e Valter Giraudo.

0

“Rinascere” grazie al metodo RLC

Supera con noi le barriere che ti allontanano
dal raggiungimento del tuo stato di salute
e benessere ottimale
e da una vita appagata e felice!

Il benessere deriva da un corretto equilibrio di corpo, mente e spirito.
L’esistenza di tutti gli esseri viventi, è continuamente modulata da diverse sensazioni che si manifestano in maniera bipolare e possiamo contraddistinguere in due differenti condizioni:
⦁ “benessere“, ovvero uno stato che indica una condizione di buona salute e gratificazione interiore che viene generata da uno stato di equilibrio di vari fattori psicofisici;
⦁ “malessere“, inteso come una condizione di “non sentirsi bene”, irritabilità, inquietudine, difficoltà personali, sociali, economiche, relazionali….

Il problema principale è che la condizione di “malessere” oggi sembra essere quella più diffusa tra le persone, causato da uno stile di vita molto frettoloso dove ci si sente costretti a fare tutto di corsa, dettato dai ritmi lavorativi e dall’ambiente circostante può portare a stanchezza cronica, insonnia, perdita del proprio valore e di motivazioni personali.

Come ottenere quindi un maggiore benessere? È necessario acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo e della propria mente per ritornare in contatto con quelle parti inascoltate che sono causa di dolore e sofferenza.

A sua volta questa presa di consapevolezza influenzerà anche la mente essendoci una stretta e reciproca correlazione con il corpo generando così un maggiore stato di benessere, fiducia in se stessi, armonia con le persone e l’ambiente.

Se desideri aumentare la qualità della tua vita e ottenere più risultati in ogni ambito, hai bisogno di padroneggiare la tua mente e le tue emozioni. Tutti abbiamo avuto situazioni in cui la mente e/o le nostre emozioni hanno avuto la meglio su di noi. Spesso non ci rendiamo conto di quello che succede e quando ce ne rendiamo conto è già troppo tardi.
Vogliamo dire che, probabilmente, ti sarà capitato ti trovarti in situazioni difficili da gestire, dove il carico emotivo con cui sei coinvolto è molto alto e quando ti rendi conto di quello che sta succedendo è ormai tardi per cambiare le cose.
Ed ecco che le tue emozioni hanno avuto il sopravvento.

RLC: il Coaching per la rinascita e l'illuminazione

Il metodo RLC, nasce dalla filosofia condivisa di Serena Fumaria (Mental Coach e amante degli studi umanistici) e Valter Giraudo (Counselor psicobiologico, Mental Coach, Naturopata e Iridologo).Il metodo è atto alla rinascita e alla consapevolezza di se stessi, e spazia in vari settori di vita, a partire dal life, per passare al love, senza dimenticare le strategie del business coaching. Tale metodo può essere un valido sostegno non solo a qualunque vittima di violenza (narcisismo, bullismo, mobbing, ecc.), ma anche a tutti coloro che ricercano un miglioramento del proprio stile di vita o che devono affrontare difficoltà, lutti e malattie particolari.Il Mental Coaching RLC permette di ritrovare il focus emozionale sentimentale e professionale in breve tempo; inoltre il metodo assiste alla rinascita e al raggiungimento degli obiettivi.La filosofia di entrambi gli operatori è positiva, con approccio empatico emozionale ed è determinata da step di facile apprendimento e utilizzo da parte della persona interessata.Il metodo RLC, comprende video motivazionali, testi, libri e conferenze che sono programmate a partire dal secondo semestre 2018.

Gepostet von RLC – Rebirthing and Lighting Coaching am Montag, 8. Oktober 2018

Viviamo in un mondo che viaggia sempre più veloce, sul lavoro dobbiamo avere prestazioni sempre migliori, in ogni momento dobbiamo essere all’altezza della situazione.

Il metodo RLC (Rebirthing & Lighting Coaching – sviluppato da Serena Fumaria e Valter Giraudo) è un percorso di crescita interiore, sviluppo e maturazione che punta a superare i tuoi limiti e le tue credenze, a valorizzare le tue qualità ed a rafforzare la tua autostima.


Pensieri negativi, paure e inutili limitazioni che quotidianamente, consciamente o meno, ci poniamo, ci limitano e ci bloccano verso la piena realizzazione dei nostri desideri.

In questo caso, grazie a questo percorso interattivo, scoprirai le chiavi ed i mezzi per liberarti dalle tue “zavorre” e le tue paure e percorrere una vita serena, felice e appagata.

Contatti: rlc.coaching.it@gmail.com
Non resta che augurarti “buona rinascita”!!!
Serena Fumaria e Valter Giraudo

Calendario Beautiful Curvy 2019

0

Un inno alla “joie de vivre”, al corpo come veicolo per percepire il mondo al di là della forma che lo caratterizza, ecco lo spunto del nuovo Calendario Beautiful Curvy 2019, progettato ed ideato da Barbara Christmann, come strumento di sensibilizzazione, attraverso il quale esprimere in maniera chiara ed immediata un punto di vista fuori dal coro, che negli ultimi anni si sta facendo sempre più strada.

Sentire il proprio corpo, donargli valore per procedere all’insegna di un riconoscimento che dall’interno si espanda all’esterno, partendo da una connessione in primo luogo con se stessi, che porta alla luce qualcosa di più di una forma.

Quindici protagoniste le ambasciatrici che incarnano valori di positività, dove la diversità e la molteplicità possano rappresentare le basi di una società culturalmente evoluta e dove la forma non rappresenti un ostacolo, ma il proprio mezzo per sperimentare il mondo fisico, la connessione con la terra, nella quale esiste molto più della materia.

12 mesi di allegria, armonia, unione, complicità, condivisione, interdipendenza, sostegno e ironia, per una carica di energia contagiosa supportata da Sponsor moda, quali Sophia Curvy, Anita, Rosa Faia, Krisline e Parah Impronte e catturata dall’obiettivo del fotografo Stefano Bidini.

Un messaggio di legittimazione e di accoglienza per spronare ad un cambio di prospettiva che possa abbattere limiti e barriere ostacolanti, favorendo al contrario benessere ed unicità.

Disponibile sul blog beautifulcurvy.com da dicembre ed acquistabile su Amazon da novembre, il Calendario Beautiful Curvy giunge alla sua VII Edizione.

Di seguito il link del Video Backstage

https://drive.google.com/file/d/1Utaqh2hhTv7iN4EBMhWZz4j_i-ClIQea/view?fbclid=IwAR0ptpU13_hU32AzSBYihM2NKc72tBs8LdESEGZV-CF8Svm60yb-j6Bp0hg

Per qualsiasi richiesta e/o delucidazione aggiuntiva, per interviste con l’ideatrice e le protagoniste 2019, resto a vostra completa disposizione.

Barbara Dall’Argine
Press Office and PR
+39 392/0247774

ViaBramante: OTTONE, OTTONE DELLE MIE BRAME….e non solo….

0

ViaBramante nobilita un materiale di uso comune realizzando piccole opere d’arte da indossare.

ViaBramante è un brand giovane, anzi, giovanissimo.

È nato un anno fa, dall’unione
scintillante di due creativi sognatori, Marco Valdarchi e Giorgia Melagrana.

Marco viveva immerso nell’oreficeria da diciotto anni, ma avvertiva il bisogno di un cambiamento: si era reso conto che il dover usare materiali preziosi (e quindi costosi) imbrigliava irrimediabilmente la propria creatività.

Giorgia proveniva dal DAMS di Bologna e dalla moda; cresciuta in una famiglia di imprenditori, ha dimostrato di avere anche il senso
degli affari, e di saper riconoscere un progetto di valore.

Insieme, Marco e Giorgia hanno iniziato un percorso creativo all’insegna della sperimentazione: il percorso che li ha portati in ViaBramante.

Il risultato è stato un brand innovativo ma al tempo stesso di classe, che produce gioielli di artigianato artistico, e con un messaggio: quello secondo cui il valore non è dato esclusivamente dal materiale, ma anche dal design e dal lavoro fatto interamente a mano, all’insegna dell’unicità.
Marco e Giorgia hanno deciso di usare l’ottone; un materiale di uso comune, che non è
considerato prezioso.

L’ottone è dotato di una notevole duttilità, che consente di spaziare e sperimentare; le principali tecniche di lavorazione, a ViaBramante, sono lo sbalzo, l’incisione ad acido e la tecnica osso di seppia.

Rivoluzionare un materiale di utilizzo quotidiano, e che ha anche la qualità di essere nickel-free: solo molto raramente, infatti, l’ottone provoca reazioni allergiche.

ViaBramante esplora stili diversi, cammina dentro mondi sempre nuovi, con un gioco di textures e volumi, di pieni e di vuoti.

C’è l’incompletezza fragile della farfalla imperfetta, corrosa, che appare arrugginita e preziosa al tempo stesso; ci sono i monili rigidi e martellati, dal fascino gitano, e i gioielli lisci e lucidi sui quali incidere nomi, pensieri, parole.

E anelli di fuoco, con petali di fiamme che si irradiano intorno.

Minerali prevalentemente grezzi contribuiscono a creare superfici frastagliate e
luminose, rendendo esclusivo il design.

Gioielli per donne che vogliono prendere le distanze dalla standardizzazione e dalla serialità.
Ottone, ottone delle mie brame, chi sarà la più bella del reame?

Per informazioni e per ordinare un gioiello:

VIABRMANTE

VIABRAMANTE

A cura di

Lara Fiorillo

Marinella Galloni : Professione? Fashion Designer!

0

Da bambina Marinella passava ore e ore a creare vestitini per le sue bambole: abiti eleganti, pizzi e trine, ma anche grembiulini fiorati, gonnelline, golfetti.

Gioco facile per lei, figlia d’ arte, con il papà a capo di una grande camiceria e la mamma proprietaria di un noto negozio di abbigliamento per bambini.

Un talento puro quello di Marinella Galloni che già da piccola sognava di fare la stilista. Dopo gli studi linguistici e di architettura, Marinella entra nell’ azienda di famiglia ed inizia a disegnare le Collezioni Baby and Junior “Lui e Lei” e per le per le Teen and Woman “Marinella Galloni”.

La sua esperienza all’estero inizia a Londra diventando la executive fashion designer della “Young England London”.

Il suo amore per l’Italia la riporta a disegnare il brand Kids and Woman “Brooksfield”.

Dopo consulenze per noti brand internazionali, come Roy Roger’s Kids e Bomboogie Kids, Marinella segue il suo intuito e talento naturale per lo stile, creando una collezione che porta il suo nome.

Corso Guglielmo Marconi, 17
10125 Turin
Turin, Italy
PHONE: +39 011 669 8963

www.marinellagalloni.com

 

Scritto in collaborazione con

For you comunication

BehindTheScenes let’s talk about Sophia Flores

0

Camminando in un deserto arido e caldo all’improvviso un fiore, rosso e bianco, romantico e dai petali compatti, decisi e pieni di leggerezza e determinazione, è Sophia Flores.
Dal Messico all’Italia, Sophia ha dovuto prendere molte scelte difficili nella sua vita che l’hanno spinta a essere sempre di più fedele ai suoi sogni e a se stessa.
Siamo davanti ad una fashion designer di origini messicane, precisamente da Guadalajara, dove si è formata fino all’età di 17 anni, quando poi ha deciso di fermarsi e volare per il mondo da Berlino a Francoforte per capire quale fosse la sua strada. Berlino ha avuto sicuramente un ruolo fondamentale nella sua esistenza poichè è proprio in questa città, ricca di arte e sperimentazioni, che Sophia Flores ha capito cosa amava fare. Vissuta lì grazie al lavoro di ragazza Au Pair presso una famiglia berlinese, passava le notti a cucire sia abiti per lei che per le bimbe che curava. Se all’inizio non era certa di cosa andare a fare all’università ormai non vi era più alcun dubbio.

FashionGraduateItalia 2018

“Ho passato un periodo davvero complicato dal punto di vista esistenziale, viaggiando fra Berlino, Francoforte, Monaco in Germania e successivamente in Svizzera, ho potuto poi cogliere quel fiore che ero io stessa”.

Sophia Flores per arrivare in Svizzera, dove aveva accettato un altro lavoro come ragazza alla pari, dovette dal Messico compiere uno scalo a Milano, evento che non sapeva avrebbe cambiato tutta la sua vita.
Infatti è proprio quella sera fugace a Milano che ha fatto comprendere a Sophia Flores quanto volesse vivere lì e formarsi in una delle città centro della moda europea.
Arrivata a Milano Sophia Flores iniziò la sua via per il successo presso l’Istituto di Moda Burgo, fra incoraggiamenti e sfide. Fin da subito ha potuto assaporare la qualità italiana e ha compreso che avrebbe mischiato in tutte le sue creazioni, il Messico e Milano in una moda fusion che la rappresentasse a pieno. Al Fashion Graduate Italia di quest’anno ha potuto realizzare finalmente la sua collezione di lancio SS19 del brand da lei creato: Milamor.

“La mia prima collezione l’ho voluta chiamare MEX ME FEEL GOOD, in onore della terra che mi ha cresciuta e in occasione della terra che mi ha accolta. Mischio il madeinitaly con i colori e le lavorazioni tipiche della mia Guadalajara, cancellando le distanze fra due mondi molto lontani eppure così vicini nel mio cuore”.

 

https://www.instagram.com/milamor_mx/

https://www.facebook.com/pg/imbmilano/posts/

https://www.facebook.com/sophi.fc