L’Artista sceglie di ambientare le sue fotografie in luoghi aperti e ampi, come campagne, ex fabbriche, spazi d’abbandono, inserendo all’interno dei personaggi circensi.
Nel circo per Mauro Moriconi le maschere hanno piena corrispondenza tra il personaggio e la vita reale a tal punto che all’interno di questo micro Mondo, dventano un tutt’uno.
Per Mauro Moriconi il circense è davvero un artista a tutto tondo in grado di esistere al di fuori della pista, dello spettacolo, Il circo è uno stile di vita che chi sceglie di seguire lo sente nell’anima e permette ai protagonisti di ricrearsi, di ambientarsi di animare qualsiasi sia lo spazio “circo-stante” a propria immagine, e allora il Tendone che da sempre contiene il Circo, sparisce, lasciando liberi i protagonisti di esprimersi in spazi senza tempo, e senza confini.

http://www.mauromoriconi.com

Non è un caso che  il soggetto della tesi di laurea redatta nel 2004 da Mauro Moriconi , verta su Mimmo Rotella ,

l’Artista Calabrese scomparso nel 2006, spesso ha utilizzato i manifesti  affissi che preannunciavano film in uscita nelle sale  e proprio i Circhi in arrivo a Milano per le sue opere.

Mimmo Rotella

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here