La Mente che danza è un progetto di danza e fotografia nato nel 2018 da un’idea della ballerina e coreografaGiorgia Cuttini.

La presentazione ufficiale della mostra fotografica è stata fatta a Febbraio 2019 al Molinari art center di Roma in collaborazione con i fotografi Ivan Quaiattini e Riccardo Modena ed alcune allieve del Lyrical dance group.

Per L’Arte non Mente il progetto si amplia e prende vita all’interno e all’esterno del Padiglione 9, il luogo dove venivano rinchiuse le donne chiamate agitate. Ed è proprio di donne e di sensi che vogliamo parlare, attraverso una performance ed un percorso sensoriale che coinvolgerà lo spettatore rendendolo partecipe e parte integrante del progetto.

La musica tratta dalla colonna sonora del film W.E. del 2011 è di Abel Korzeniowski, film diretto dall’artista Madonna che narra la storia dello scandaloso amore tra il re Edoardo VIII e la divorziata Wallis Simpson che fece abdicare il re a favore del fratello.

Domenica  16 Giugno ore 21 ex Ospedale Psichiatrico –Udine

Fasi e protagonisti

Aiutanti

Prima tappa il tatto: Continua la ricerca sul tema della donna protagonista del padiglione 9 nel rispetto del dolore che impregna questo luogo ma anche della positiva rinascita tipica dell’essere femminile.

Seconda tappa gusto e olfatto: Percorriamo insieme il lungo corridoio che porta all’ex refettorio ed osserviamo le opere esposte dagli artisti per L’Arte non mente 2019, ci attende un dolce profumo e un dolce sapore che rimanda all’infanzia, ai ricordi del nostro passato che si scontra con l’immagine del luogo e crea un confronto di forte impatto.

Terza tappa udito: la voce dell’attrice Carlotta Del Bianco narra i versi di Alda Merini e ci conduce verso le celle dove ad attenderci ci sono gli uomini.
Dentro nelle celle la madre e il bisogno di evadere, fuori la forza e l’imposizione, gli aguzzini che troppe volte sottraggono la vita e la libertà, adesso come allora.

Quarta tappa la vista: nella sala verde vi attende un video di spiegazione tratto dalla presentazione ufficiale della Mente che danza progetto fotografico.
Alcune slide introduttive vi parleranno dei cenni storici riguardo l’ex Ospedale Psichiatrico e potrete godere delle immagini realizzate dai fotografi Ivan Quaiattini e Riccardo Modena.

Quinta tappa: Nel giardino esterno vi attende l’ultima performance Charms eseguita dal Lyrical dance group junior che concluderà il percorso lasciando in tutti noi la speranza e la bellezza come messaggio di positività.

Durata del percorso 30 minuti