Elena Rede (pseudonimo di Elena Re Depaolini) Artista italiana eclettica, spaziando tra scultura, pittura e oreficeria con un unico filo conduttore :

“l’urgenza della bellezza”

“Così, dipinge e scolpisce corpi, volti, anime, ove è dato di incontrare quella parte di sé che vive dall’altra parte dell’universo, tra disfacimento e resurrezione”.
Un’arte intima che l’artista forgia direttamente col fuoco nei bronzi, plasma con le terre e i pigmenti minerali, graffia con ossidi, scolpisce nel marmo, martella sulla lamiera e cristallizza nelle resine.

Ogni opera vive nella propria unicità senza che ne esistano multipli o verità differenti: una scelta precisa e fortemente voluta dell’Artista decisamente controcorrente in un mondo frenetico dove troppo spesso l’esigenza di “quantità”, sminuisce il concetto di Arte come unicità di un opera.

Fra i molti che hanno scritto di lei, ricordiamo Giovanni Faccenda, Paolo Levi, Leo Strozzieri, Vittorio Sgarbi, Stefano Zecchi e i grandi maestri Luca Alinari e Armodio.
Le sue opere si trovano in prestigiose raccolte private e pubbliche, italiane ed estere.

E L E N A R E D E
                              contemporary art

Via Gaetano de Castillia n. 8
(Pass. Veronelli ang. P.za Gae Aulenti)
MILANO

 

Aperto al pubblico su appuntamento scrivendo:
elenarede@libero.it

www.elenarede.com

Scritto in collaborazione con Associazione

#ioscelgome